23 settembre 2008

TorchioMetaallo

TorchioMetaallo

TorchioMetaallo
Stridente e scintille
Schizzano intorno
Liquami di luce
Alba d’acciaio
I’m all in.

Urla la carne
Antica e a brandelli
Cadaveri di un tempo
Putrido e antico
Infilami il Jag.

Bile fumante
Di collose sinapsi
Scivola nei solchi
Greti encefalici
La mia solitaria
Post(uma) umanità.

Io sono Metallo
Sensibile Metallo
E affondo i denti
Scheggiati e d’argento
Nel collo molle
Giugulare pulsante
Di un bastardo
Altro me stesso.

Catena spezzata
E sono libero
Di andare e uccidere
E uccidermi
Squarciarmi, ferirmi
Assassino di me
Un milione di volte.

Corrosiva saliva
Cicatrizza gli sfregi
Della plasticapelle
Fabbricata
In stabilimenti
Solo parzialmente
Meccanizzati.

Reticoli visivi
Deformano alterazioni
Di droghe surrenali
Spremute chimicamente
In orgasmi
I suoi\miei orgasmi.

Voci binarie
In terabytes di storage
Cantano danze
Oppressione
Oppressiva
Opprimente
Di codex inviolati
Sacri Software.

Secerne l’innesto craniale
Viscidi liquami
E fredde secrezioni
Tubolari
Profumate di torazina
E altri paradisi.

Io sono il TorchioMetaallo
E il postumano
E l’inumano
Che ride nel ghigno
Della vita
Di un morto.

Il sono il Morto
Il Vampiro
E il nulla
Che vive di memi
E oscure parole.

Io sono il Tutto
Io sono il niente
Io sono ciò che viene
Dopo la morte
Che vive.

TorchioMetaallo
Morto.
Tutto
TorchioMetaallo.

1 Comments:

Anonymous zoon said...

carnetalloquantico... :) ti sta segnando?

12:53 PM  

Posta un commento

<< Home


adopt your own virtual pet!