16 settembre 2014

Realtà

Realtà

Ho la sensazione che la realtà mi stia addosso
Appiccicosa, sudaticcia e afosa.
Mi sento un buco
In cui ogni cosa cade e precipita
Accatastandosi, schiacciandomi.
La sento sulla pelle, la vedo che si avvicina
E' intorno a me, realtà ovunque.
Ho tentato di scappare ma è stato come camminare nella colla
Trascinare i piedi, biascicare parole
(e in questo momento scoppiano fuochi d'artificio
E anche il silenzio si perde in questa notte
In cui tutto è così fisicamente
Reale).

15 settembre 2014

Tentativi (non) anacronistici di sopravvivenza.

Tentativi (non) anacronistici di sopravvivenza.

Bere molto caffè, leggere poesia
Ascoltare il metallo e un po' di lirica
Camminare (meglio dopo essersi persi)
Viaggiare (che non è far turismo)
Perdersi (meglio dopo essersi ritrovati)
Fare scelte. Preferibilmente sbagliate.
Servire il Traminer non troppo freddo
(altrimenti non profuma)
Ricordarsi di avere amici
Perdonare e perdonarsi
Scrivere poesie e liste della spesa
A una donna le prime,
Con la stessa donna le seconde.
Non smarrire le persone per strada
Visitare la Sinagoga, parlare inglese
(il mondo è la' fuori e l'Italia è un paesotto di provincia)
Appendere alle pareti solo quadri
Di persone a cui si è stretta la mano
Vedere tutte le mostre di De Chirico
Del Traminer ho già detto?
Non troppo freddo!
Andare a teatro da soli, a ballare
In molti e fuori a cena in due
(la cucina vietnamita porta fortuna)
Bagnare i piedi nel Baltico e inseguire
Federico II e Carlo il Grande
(Asburgo o dei Franchi è uguale).

E di quelle cose come amare e essere amati, 

Condividere e vivere io non so dire.

10 settembre 2014

Non sono mai stato a Sarajevo

 Non sono mai stato a Sarajevo

Non sono mai stato a Sarajevo.
Quel 28 Giugno ero lontano dall'Impero,
Avevo affari in una città sul Baltico,
Un po' russa e un po' svedese,
Aldilà del Reich e dell'Aquila Asburgica.

Ricordo il sole, le rade nuvole, le isole,
I ponticcioli di legno, il profumo del mare,
Il giocoso incedere delle fanciulle bionde,
I battelli e le barbe ortodosse,
Il chiacchiericcio delle governanti slave.

Lo sparo. Penso di aver udito lo sparo.
Ogni singolo colpo andato a segno nella giubba azzurra.
Sarajevo. Infausta Sarajevo.
La pistola nella mano del Princip, serbo ribelle,
E l'Arciduca moriva. Nel 1914.

E io non sono mai stato a Sarajevo.

04 settembre 2014

Oppongo il nome

Oppongo il nome. 
 
Il suono si espande
E lento ingloba il reale.
Il silenzio si fa bianco
In lattiginoso niente.

Dalla monadologia invoco
Il segreto incanto,
Le mormorate parole,
I frattali di sillabe, le lettere,
Le cataste dei brusii.

Ora oppongo il nome,
Alla deriva il nome,
Fra denti e frammenti
Io urlo in schegge e saliva
Il nome. Fertile sia il nome.

18 agosto 2014

Apocalisse della realtà

Apocalisse della realtà 

Si disfà la realtà
Oh città!
S'insinua mente,
In questo sol'io
Ch'ascolta e trascende
Il nome mio.

Non giace il tempo
Turbine di niente.

Massacro sonoro. E voci
Che stridono altrove.
Io son qui, e ora
A me assenza mia. 

Babele, apocalisse d'immagini
E lingue, fuoco ardore.
Cacofonia e deriva,
Lenta catabasi al mare.
Sprofondo. Affondo
Nel delirio l'invoco.

Aperti i sigilli
Urlati i canti le urla
Il fragore. Densa ossessione.
Il ricordo m'avvolge
Non c'è fuga. Musica altrove
Disfatta è ogni realtà. 

18 luglio 2014

Tè versato

 Tè versato
Il Vecchio della Montagna suonò il campanello nel momento esatto in cui la tazza scivolava oltre il bordo del tavolo. Una lunga nota sospesa nel trillo sino al vago fracasso dei cocci infranti. Andai per aprire ma un frammento mi feri' il piede e il sangue rosso si mischio' al te' versato.

17 luglio 2014

Nella mano mi sfiora il silenzio

 Nella mano mi sfiora il silenzio
Il tempo s’appresta
Le serpi. Si danzan le note.
In circolare deriva il presente.
Ascolta! Qui il nulla.
Nella mano mi sfiora il silenzio
E giaccio in mare nonsenso.

Si specchia il destino

 Si specchia il destino
Si specchia il destino
In questo mare m'e' denso,
L'abbandonata carne
Polvere in cumuli e vento.
Giace la parola in senso
E' Cabala del silenzio.

adopt your own virtual pet!